Sardegna


REGIONE A STATUTO SPECIALE

CAPOLUOGO : CAGLIARI

PROVINCE: NUORO, ORISTANO, SASSARI, GALLURA, MEDIO CAMPIDANO, OLBIA TEMPIO, SULLI-INGLESIANTE.

MONTI PIù ALTI: MASSICCIO GENNARGENTU, PUNTA CORRASI, MONTI LIMBARA, CATENA DEL GOCCANA, CATENA DEL MARGHINI, PUNTA LA MARMORA, I SETTE FRATELLI.

LA VEGETAZIONE O TERRITORIO: E' COMPOSTA DA ARBUSTI DI OGNI TIPO, ALTI ANCHE DUE METRI. GLI ALBERI PIU' SVILUPPATI SONO: IL LECCIO, IL NOCCIOLO, IL PIOPPO, IL TASSO, LA ROVERELLA, IL CASTAGNO, IL GINEPRO, IL CORBEZZOLO, OLTRE ALL'U7LIVOE LA CORTECCIA DA SUGHERO.

LA SARDEGNA E' UN'ISOLA A STATUTO SPECIALE, CIRCONDATA DAL MAR TIRRENO A RST, MAR DI SARDEGNA A OVEST, MAR MEDITERRANEO A SUD E INFINE A NORD C'E' LA CORSICA,NON CONFINANTE,CHE NON APPARTIENE ALLO STATO ITALIANO MA A QUELLO FRANCESE.I FIUMI PIù IMPORTANTI SONO:IL TIRSO,IL FLUMENDOSA,COGHINAS.TUTTI QUESTI FIUMI HANNO CARATTERE TORRENTIZIO,SONO SBARRATI DA DIGHE CHE A LORO VOLTA HANNO FORMATO DEI LAGHI ARTIFICIALI,COME IL LAGO OMODEOSUL FIUMETIRSO E IL LAGO MULARGIA SUL FIUME FIUMENDOSA.L'UNICA PIANURA SARDA è IL CAMPIDANO CHE SI TROVA TRA IL GOLFO DI CAGLIARI E QUELLO DI ORISTANO.LE COSTE DELLA SARDEGNA SONO:IN CERTE ZONE ALTE E ROCCIOSE E IN ALTRE A LITORALI BASSI E SABBIOSI.

COLLINE:68% SONO MOLTO POPOLATE MA ANCHE LE PIù COLTIVATE. MONTAGNE:14% SONO POCO POPOLATE. PIANURA:18%SONO MENO POPOLATE DELLE COLLINE MA ANCHE LI SI COLTIVA QUALCOSA.

ISOLE:L'ASINARA,LA MADDALENA,SAN PIETRO,CAPRERA,TAVOLARA,SPARGI,SANTO STEFANO,RAZZOLI,MOLARA,SANTA MARIA,BUDDELLI,MAL DI VENTRE,ISOLA PIANA,SERPENTARA,ISOLA DEI CAVOLI,ISOLA PIANA DI SAN PIETRO,IL TORO,LA VACCA,CATALANO O COSCIA DI DONNA.

CLIMA:LUNGO LE COSTE IL CLIMA è MEDITERRANEO,CON TEMPERATURE PIUTTOSTO ELEVATE PER TUTTO L'ANNO.NELL'INTERNO SI REGISTRANO TEMPERATURE PIù BASSE,SOPRATTUTTO SUI RILIEVI.LE PRECIPITAZIONI SONO SCARSE E INVECE CONCENTRATE NEI MESI INVERNALI.L'ISOLA Eè SPESSO BATTUTA DAL MAESTRALE,VENTO DI NORD-OVEST.

AGRICOLTURA:LE COLTURE TRADIZIONALI SONO IL FRUMENTO,L'OLIVO LA VITE,I LEGUMI,GLI ORTAGGI,MENTRE I PIù RECENTI SONO GLI AGRUMI.DAGLI ANNI 30 SONO STATE INTRODOTTE LE BARBABIETOLE DA ZUCCHERO E IL RISO.CON LA BONIFICA DI ARBOREA E ORISTANO,SI COLTIVANO ORTAGGI,FRAGOLE E ALTRA FRUTTA MOLTO IMPORTANTE.

SETTORE SECONDARIO:FINO A POCO TEMPO FA IN SARDEGNA VI ERANO PICCOLE INDUSTRIE DI TIPO FAMILIARE.VI ERANO FRANTOI,PANIFICI,SAPONIFICI,CONCERIE,FABBRICHE DI CANDELE,CASEIFICI E CANTINE PRIVATE.LA PRIMA NASCITA DELL'INDUSTRIA CHIMICA NEGLI ANNI 60,A POTO TORRES,SARROCH ED OTTANA HA INTERESSATO AREE MOLTO MODESTE,MA HA PRODOTTO GRANDI TRASFORMAZIONI,NEI PAESAGGI E NELLA SOCIETà SARDA.

TERZIARIO:LA MAGGIORE RISORSA DELLA SARDEGNA E' IL TURISMO FAVORITO DAL MARE ANCORA INCONTAMINATO,DAL TURISMO ARCHEOLOGICO PER VIA DEI TERRITORI ARCHEOLOGICI,DAL RICHIAMO DELLE NUMEROSE MANIFESTAZIONI FOLCLORISTICHE.

I PIATTI TIPICI:TRA LE SPECIALITà GASTRONOMICHE RICORDIAMO I FORMAGGI PECORINI,I DOLCI COME IL <<SUSPIRIUS>>E I VINI FRA I QUALI LA VERNACCIA,IL CANNONAU,IL NASCO,IL VERMENTINO DI GALLURA E L'ABBAIA.TRA I PIATTI TIPICI SARDI CI SONO GLI GNOCCHETTI,FAUATA,CARVE,TUCCULAS E ARAGOSTA.

FESTE E FIERE: LULA:LARANZATA. SASSARI:CAVALCATA SARDA E PROCESSIONE DEI CANDELIERI. CAGLIARI:FESTA DI SANTEFIZO. OLBIA:CAVALCATA SARDA. SELVLO:IL BALLO TONDO:

SCRITTA DA:FRANCESCO,ALESSANDRO,ALICE,GIULIA.DI ROSA,CORINNA.