Campania

Capoluogo:
Napoli

Province: Avellino Benevento Caserta Salerno

Storia:
La Campania fu abitata da popolazioni indigene.
Nell'ottavo secolo a.C. iniziò la colonizzazione greca nella zona costiera con la fondazione di Capua.
Nel 424 a.C. i Sanniti si impossessarono di Capua e di Cuma nel 421 a.C.
Nel 90 a.C. Roma occupa tutta la regione e vi fonda molte colonie.
I longobardi invadono la regione e si costituiscono i ducati.
Nel 1030 i Normanni ottengono la contea di Aversa e nel 1139 essi conquistano Napoli.

Territorio:
La regione è attraversata dall'Appennino Campano che si spezza in numerosi massicci, inframmezzati da altipiani come il Sannio e l'Irpinia. Le fertili pianure costiere sono di origine alluvionale: la Pianura Campana, la più vasta, è percorsa dal fiume Volturno, mentre la Piana del Sele è attraversata dal Sele che riceve le acque del Tanagro e del Calore. Caratteristici sono i rilievi di origine vulcanica, come i Campi Flegrei, ricchi di crateri che sprigionano vapori solforosi, e il Vesuvio. La costa si presenta molto varia, con ampi golfi e paesaggi suggestivi. Di fronte alla costa, le isole di Ischia, Procida e Capri costituiscono una grande attrattiva turistica.

Clima:
Il clima in Campania si può dividere in fasce.
Lungo la costa e nelle piane fino ai rilievi interni il clima è tipicamente mediterraneo e marittimo: ventilato, non troppo caldo, con una lunga primavera, un'autunno abbastanza piovoso e un inverno molto mite.

Attività economiche:
Primario:
L'agricoltura è molto importante, si coltivano: ortaggi, frutta, fagioli, piselli, pomodori, melanzane, cavolfiori, peperoni e grano duro.
Si allevano bovini e bufale da cui si ricava latte usato per la produzione delle mozzarelle tipiche della Campania.
Caratteristica è anche la pesca del corallo.
Secondario:
In Campania è molto sviluppata l'industria.
Ce ne sono molte come: alimentare, tessile ( lavorazione della canapa, del lino e del cotone), siderurgiche, cantieristiche, chimiche, petrolchimiche, farmaceutiche.
Molto diffuso è anche l'artigianato sopratutto nel settore della ceramica e della lavorazione del vetro.
Terziario:
Il turismo in Campania è molto importante e diffuso, ha una tradizione antica legato alle bellezze naturali e alle testimonianze storiche e artistiche.

A tavola:
Piatti tipici della regione sono:
il Gattò di patate (polpettone), Sartù ( timballo di riso imbottito con polpettine), le zite al forno ( pasta tipica fatta in casa), la pastiera (dolce con ricotta e frutta candita) e limoncello.

Feste
Ci sono alcune feste come Madonna dell'arco a Napoli ( festa pasquale) altre come MontemiIletto ad Avellino (la festa del carnevale), la esta del Montevergine anche questa ad Avellino (festa della Madonna) e la festa Napoli (era la più celebrata tra le feste del mezzogiorno non soltanto per noi italiani ma anche per gli stranieri).