Caio Giulio Cesare era un democratico molto amato dal popolo, aveva "vinto" la guerra con Pompeo e aveva conquistato la Gallia Narbonense . Aveva però tolto il lavoro al Senato e si fece eleggere Dittatore a vita, riorganizzò lo stato romano e donò terre a soldati vecchi e ai poveri , chiamò Italici , Galli , Ispani a far parte del Senato ma si riservò a lui la decisione finale. Questo atteggiamento fece arrabbiare gli aristocratici che organizzarono una congiura contro di lui . I leader erano: Bruto, suo figlio, e Cassio. Quando Cesare, in Senato, fu assassinato alle spalle con 26 pugnalate e quando riconobbe Bruto, suo figlio adottivo ,esclamò : Tu quoque Brut fili mi, cioè Anche tu Bruto figlio mio. Il vero leader della congiura era Cassio a cui Cesare in passato aveva concesso clemenza e ricchezza.I senatori se ne stavano in disparte terrorizzati. Quando Cesare fu ucciso aveva 56 anni e la data precisa era 'lIdi di marzo [ 15 marzo del 44 a.C] Scritto da Gabriele

http://s3eb2t4.edu.glogster.com/tiberio-e-caio-gracco-caio-giulio-cesare/